Quanto Deve Costare Un Corso Di Chimica Organica

Sintesi di 21 sulle tecniche di vendita Come scrivere un articolo di scrivere

Così, avendo contato una matrice di spese piene di S, è possibile sulle formule (7) - (11) calcolare il rilascio grossolano di ogni ramo e il rilascio grossolano cumulativo di tutti i rami a qualsiasi vettore di assortimento di serie A.

Per fare solo un'unità di produzione di fine uscire di k-y di ramo, è necessario fare uscire nel 1o ramo x1=S1k, in 2o x2=S2k, eccetera, in i-y di ramo per fare xi=Sik uscire e, alla fine, in n-y di ramo per fare xn=Snk uscire di unità di produzione.

(250 e 80 o 750 e 800), qui sono distribuiti da tipi di prodotti di fine: su produzione del 1o ramo 268 e su produzione del 2o ramo 62; secondo spesa di investimenti di capitale fanno il 1176 e 37

Alla soluzione delle equazioni di equilibrio solo la parte principale di una matrice è ancora usata (una matrice strutturale E). Comunque all'atto di calcolo per il periodo progettato di spese di lavoro o gli investimenti di capitale necessari per rilascio di questo prodotto finito, le linee supplementari prendono parte.

Il rifornimento con un colpo (x'ik, y’i, eccetera) i dati che toccano il periodo scaduto e le stesse lettere, ma senza colpo – i dati simili collegati al periodo progettato. Le uguaglianze di equilibrio (1) devono esser effettuate sia in scaduto, sia nel periodo progettato.

Designiamo per produzione grossolana xi di i-y di ramo per il periodo progettato e attraverso yi – il prodotto finito che va per consumo, esterno per il sistema ponderato (i mezzi di produzione di altri sistemi economici, consumo della popolazione, formazione di provviste, eccetera).

Così, xi la differenza - lo yi fa la parte di produzione di i-y di ramo inteso per consumo di produzione intra. Crediamo più lontano che l'equilibrio è formato non in naturale, e in una sezione di costo.

Consegue di una strada di formazione di una matrice di spese questo per l'uguaglianza di periodo precedente ( - E) · è effettuato x' = A' dove un piano x di vettore' e un vettore di assortimento A' sono determinati dall'equilibrio eseguito per il periodo scorso, così A'> Così, l'equazione (6') ha una decisione nonnegativa x> sulla base del teorema concludiamo che il piano ammissibile e una matrice ( sempre ha l'equazione (6') - E) hanno la matrice di ritorno.

risorsa sull'unità di produzione rilasciata da ramo di k-y. Avendo incluso questi coefficienti in una matrice strutturale (cioè averli aggiunti nella forma di linee supplementari), riceveremo una matrice rettangolare di coefficienti di un costo di fattore:

Da questa matrice concludiamo che le spese piene di produzione del 1o e 2o ramo che va per produzione di un'unità di produzione di fine del 1o ramo fanno S11=8 e S21 = la Comparazione a un fattore costa a11=2 e a21=55, istituiamo, le spese indirette in questo caso faranno 8-2=6 e 1-55=5

Lo studio dei modelli di equilibrio che rappresentano una delle direzioni principali e le ricerche economiche e matematiche deve servire come oggetto di studio di disciplina separata. Il nostro scopo – per illustrare l'applicazione dei concetti fondamentali di algebra lineare sull'esempio di calcoli di equilibrio.

(gli u1=1) troveremo una spesa di materie prime di me su unità concludono prodotti del 1o negozio dall'espressione 4S11 + 4S21 + 8S3 Perciò, riceveremo i coefficienti corrispondenti di spese piene di materie prime, combustibile e lavoro su ogni unità di produzione di fine da lavoro di una matrice:

Chiamiamo questi coefficienti di dimensioni di spese piene di lavoro. Avendo ripetuto tutti i ragionamenti dati all'atto di calcolo di investimenti di capitale necessari, verremo allo stesso modo prima di coefficienti di spese piene di investimenti di capitale:

Teorema. Se esiste sebbene un vettore nonnegativo x> 0, soddisfacendo a un'ineguaglianza ( - E) · lo x> 0 cioè se l'equazione (6') ha la decisione nonnegativa x> 0, almeno per una A> 0, ha per qualsiasi A> 0 decisione solo nonnegativa.

Questo sistema di due equazioni può esser usato per la definizione h1 e h2 per valori programmati u1 e u2, per uso d'influenza su rilascio grossolano di qualsiasi cambiamento nella gamma del prodotto finito, eccetera.